Immagine Andrea Oberosler "Il Castello di Otranto"

Andrea Oberosler "Il Castello di Otranto"

Andrea Oberosler nasce a Trento il 25 maggio 1988. Dopo aver frequentato l'Istituto d'Arte Alessandro Vittoria si sposta a Firenze per studiare disegno animato. Attualmente vive a Trento dove lavora come illustratore e animatore freelance.

Nel 2019 pubblica i primi libri, tra cui “La Maschera della Morte Rossa e altri racconti” con cui da il via alla sua esplorazione dell'illustrazione gotica. Nel 2019 vince il Premio Oro dell'Annual di Autori di Immagini nella sezione editoria. Tra i suoi lavori di animazione c'è “Il ragno stanco”, cortometraggio vincitore del primo premio nella categoria Cartoon & Comics al Pistoia Corto Film Festival del 2015. È docente di animazione 2D presso l'Istituto Design Palladio di Verona.

Il castello di Otranto

Manfredi, principe d’Otranto, ha due figli: Matilda e Corrado, il suo prediletto, che dovrebbe sposare Isabella, la figlia del marchese di Vicneza. Proprio il giorno delle nozze, però, Corrado viene schiacciato da un enorme elmo identico a quello della statua di Alfonso, un precedente principe della signoria d’Otranto. Alla sera Manfredi propone a Isabella di sposare lui. Il Principe desidera infatti un erede maschio, che non riesce ad avere dalla moglie Ippolita. Isabella scappa; Manfredi cerca di inseguirla, ma viene trattenuto dallo spettro di un suo antenato….

copertina

Data 06-06-2021
Ora 14:00
Luogo Collegio Marconi Portogruaro

EVENTI CORRELATI

Caricamento...